Guarire la ferita della madre

Abbiamo sentito parlare per la prima volta del curioso concetto di ferita della madre - la teoria che esiste una ferita/peso/responsabilità/buco tramandato da una generazione di madri all'altra - da Dott. Oscar Serrallach . Un medico di famiglia nell'Australia rurale, Serrallach è diventato una fonte di sostegno forse inaspettata, ma molto gradita, per le mamme in famiglia (dal suo pezzo sull'esaurimento e il recupero postnatali al suo nuovo protocollo natale di vitamine e integratori, The Mother Load). La ferita della madre, come la descrive lui, è sia antica che moderna, intrecciata nel patriarcato occidentale e anche un pensiero, in altre parole, un comportamento appreso passato inconsciamente, sottilmente da madre in figlia. Di seguito, gli chiediamo quali potrebbero essere le maggiori implicazioni sociali di questa ferita materna e come potrebbe essere la guarigione per noi e per i nostri figli.

Una sessione di domande e risposte con il dottor Oscar Serrallach

Q

Puoi spiegare qual è la ferita della madre?

UN

A livello macro, la ferita materna è una ferita matrilineare, un peso che si manifesta nelle madri e si tramanda di generazione in generazione. È il dolore e il dolore che crescono in una donna mentre cerca di esplorare e comprendere il suo potere e il suo potenziale in una società che non fa spazio a nessuno dei due, costringendola a interiorizzare i meccanismi disfunzionali di coping appresi dalle precedenti generazioni di donne. La ferita materna riflette le sfide che una donna deve affrontare mentre attraversa le trasformazioni della sua vita in una società in cui il patriarcato ci ha negato la conoscenza e le strutture matrilineari in corso.

Questo programma dice alle donne di non brillare, di rimanere piccole e che se hai intenzione di provare ad avere successo, dovresti essere mascolino al riguardo.

La società occidentale ha un'agenda contro le donne in corso da centinaia di anni, che includeva qualsiasi cosa, dalle questioni della disuguaglianza sociale e morale, ai diritti alla terra ingiusti, alla discriminazione di voto e alle disparità nelle posizioni di potere. Questo programma dice alle donne di non brillare, di rimanere piccole e che se hai intenzione di provare ad avere successo, dovresti essere mascolino al riguardo. In modi sottili (e talvolta non così sottili), diciamo alle ragazze che acquisire potere danneggerà le loro relazioni e alle donne viene insegnato che le relazioni dovrebbero essere valutate più di ogni altra cosa. Il metro per le donne nella nostra società è molto diverso da quello che usiamo per misurare gli uomini, alle donne viene insegnato che c'è vergogna per i loro successi. Questo status quo è mantenuto vivo attraverso la struttura burocratica, i media, i comportamenti appresi, ciò che considero programmazione sociale.

Cosa succede a una donna in via di sviluppo quando si sente ostacolata dalla società e negata, ignorata e umiliata? La sua energia viene repressa e interiorizzata: Devo essere io. Questo dialogo interiore negativo è ciclico. A livello sociale, anche la ferita materna rappresenta il ruolo delle donne nella perpetuazione di questa programmazione, contro le donne, nel corso delle generazioni. A livello personale, implica il coinvolgimento subconscio di nostra madre nella sua continuazione.

Q

La ferita materna ha radici al di fuori della moderna società occidentale?

UN

La ferita della madre esiste da migliaia di anni - lo vediamo nelle storie antiche attraverso le prove di figure come Persefone e Inanna - ma è cambiata molto nel tempo. Le quattro funzioni fondamentali della maternità sono: nutrire, proteggere, potenziare e avviare. Nelle antiche leggende, le storie archetipiche mostrano figlie che sono state nutrite, protette e autorizzate, ma hanno negato la loro iniziazione o trasformazione finale in femminilità, dalla madre o da una persona che rappresenta la figura materna. Pensa alla matrigna di Cenerentola o alla regina di Biancaneve.

In queste storie archetipiche, la ferita della madre si manifesta maggiormente come una figura materna che contrasta i tentativi di una figlia di diventare una donna completamente maestosa. Nella società moderna, i tentativi della figlia sono vanificati da tutti e da ogni aspetto della società: alle figlie non viene data la strada per diventare donne completamente maestose. Abbiamo avuto generazioni di donne non protette, prive di poteri e non iniziate.

Nella società moderna, i tentativi della figlia sono vanificati da tutti e da ogni aspetto della società: alle figlie non viene data la strada per diventare donne completamente maestose.

All'interno di questo risiede la sfida di affrontare i problemi relativi alla ferita della madre, che è in realtà un ri-ferimento, un problema multigenerazionale di madri ferite che feriscono inconsciamente le loro figlie, intrappolate dal patriarcato.

Q

Come possiamo guarire dalla ferita della madre?

UN

Quadro generale: la soluzione sta in un'evoluzione di tipo radici di terra che ristabilisce il sistema matrilineare e rivela l'attuale sistema patriarcale per la cosa veramente pericolosa e dannosa che è stata per generazioni...

Per cominciare: una parte fondamentale della guarigione della ferita materna è anche riconnettersi con la propria sorellanza, con le altre donne, con il femminile. Sono le donne consapevoli del dialogo interiore che trasmettono alle loro figlie, e tutte noi siamo consapevoli della programmazione sociale dei nostri figli e trovano modi per sostenere le nostre figlie mentre sviluppano e comprendono il loro potere e il loro potenziale.

'Trasformare' non implica rimuovere o riparare i traumi e le cicatrici della nostra infanzia che tutti noi portiamo.

A livello personale: la ferita madre è un'opportunità di guarigione e di trasformazione. Trasformare non significa rimuovere o riparare i traumi e le cicatrici della nostra infanzia che tutti noi portiamo. La trasformazione consiste nello sviluppare lentamente una nuova relazione con ciò che è difficile nella tua vita, in modo tale che non sia più un fattore di controllo.

Q

Qual è un modo in cui possiamo dare potere alle ragazze?

UN

rimuovendo il mercurio dal corpo

Stiamo attenti al modo in cui parliamo e interagiamo con le nostre figlie e ragazze: tanta energia nella nostra società è dedicata all'aspetto di una donna. Spesso, se un adulto sta parlando con un bambino, la risposta predefinita con un ragazzo tende ad essere un commento o una domanda su cosa stanno FACENDO. Per una ragazza, il primo commento o domanda più spesso tende a riguardare il suo aspetto o cosa indossa. È un esempio interessante della nostra programmazione sociale. Il risultato finale, a mio avviso, è che i ragazzi pensano che quello che fanno sia la cosa più importante e le ragazze pensano che il loro aspetto sia la cosa più importante.

Q

Esiste una cosa come la ferita del padre?

UN

Meno si scrive sulla ferita del padre, ma per diventare una società equilibrata e sana è altrettanto importante esaminare il carico generazionale tramandato dai padri e attraverso i padri.

In termini di ferita del padre e figli: il padre rappresenta il modello di cosa significa essere un uomo. Sono cresciuto nell'era della mascolinità che definisce in gran parte un uomo per ciò che non è: Non essere un piagnucolone, non essere un viola del pensiero, non essere un cretino . Anche se questo mantra è in qualche modo cambiato, come società, non diamo ancora ai ragazzi l'accesso all'intero arazzo emotivo della vita, né li guidiamo adeguatamente a capire cosa è importante nei principi maschili e femminili e l'interazione che hanno nel loro propri corpi e nelle loro relazioni.

Q

E tra i sessi: mamme e figli o padri e figlie?

UN

I genitori del sesso opposto, ovviamente, svolgono un ruolo fondamentale nello stabilire i propri punti cardinali sociali ed emotivi. Mentre il genitore dello stesso sesso inizia la nostra connessione con il nostro potere di genere, una madre è la prima connessione di un figlio con il femminile e un padre è la prima connessione di una figlia con il maschile.

Per i figli, la ferita della madre può predisporre i ragazzi agli aspetti oscuri del femminile. Molti uomini diventano anche culturalmente condizionati da ragazzi a fare affidamento sulle donne con cui sono intimi per soddisfare tutti (o almeno la maggior parte) dei loro profondi bisogni emotivi, il che pone un onere irrealistico sui loro futuri partner per un supporto emotivo totale.

Dai loro padri, le figlie iniziano a imparare il linguaggio maschile di espressione, aspettativa e interazione che funge da base per tutte le ulteriori relazioni intime con gli uomini. La dinamica tra padre e figlia modella i tipi di partner che una figlia cerca più avanti nella vita e le dinamiche sociali di tali relazioni.

Q

In che modo la ferita della madre si collega all'esaurimento postnatale?

UN

La storia delle donne in medicina e l'assistenza medica della donna nel corso della storia è la storia più impotente.

Idealmente la nascita di un bambino è un momento in cui le comunità si uniscono e forniscono vari livelli di sostegno, rafforzando i legami intimi già stabiliti all'interno della comunità. In questo scenario, una madre può recuperare pienamente, fisicamente ed emotivamente, ed essere onorata e supportata nel suo ruolo di madre.

In realtà, le famiglie sono spesso lontane sia nel luogo che nella loro capacità e voglia di offrire sostegno. Le nostre comunità spesso non sono molto connesse e oggi sono più transitorie che mai. Le interazioni tra vicini tendono ad essere nella migliore delle ipotesi superficiali ed educate, con molte persone che non conoscono nemmeno i loro vicini.

Il post-gravidanza può spesso essere un periodo di isolamento, confusione, sostegno insufficiente e sofferenza per le madri e le famiglie, quando i fattori di stress della vita moderna sono combinati con le esigenze fisiche, emotive e sociali della gravidanza, dell'allattamento al seno e dell'educazione del bambino, oltre al sonno privazione. Questo è un terreno fertile per l'esaurimento postnatale e l'esaurimento postnatale è un terreno fertile per la perpetuazione della ferita madre. Una madre che ha a malapena l'energia fisica o la lucidità mentale per prendersi cura di se stessa e dei suoi figli difficilmente avrà l'energia e il tempo da dedicare al sostegno di altre madri e sorelle nella sua comunità. Vedo questo come un perpetuo ciclo intergenerazionale.

come sbarazzarsi di un parassita

Il carico della madre

Protocollo Benessere del Dr. Serrallach

Un protocollo di reintegrazione postnatale di vitamine e integratori progettato anche per dare una mano
mamme in pianificazione.

Acquistare ora
Per saperne di più

Q

Mentre curiamo collettivamente le ferite di nostra madre, pensi che ci siano implicazioni per la società nel suo insieme?

UN

Sì, sicuramente. La nostra società è stata deragliata e vedo la ferita della madre come una ferita collettiva che impedisce alle nostre comunità di guarire. Non vedo guerre lontane e capitalismo anti-ambientale in grado di sopravvivere in un mondo pieno di donne iniziate.

Penso spesso alla famosa citazione del Dalai Lama del Summit di pace di Vancouver del 2009: Il mondo sarà salvato dalla donna occidentale.

Non vedo guerre lontane e capitalismo anti-ambientale in grado di sopravvivere in un mondo pieno di donne iniziate.

Vedo molta verità in questo, e in particolare nel ruolo che la madre occidentale può svolgere: quando le madri si uniscono e la sorellanza viene ristabilita, le famiglie possono diventare più vicine, le comunità riacquisteranno la loro identità e la nostra società potrebbe ritrovare la sua forza e Senso.

Oscar Serrallach si è laureato alla Auckland School of Medicine in Nuova Zelanda nel 1996. Si è specializzato in medicina generale, medicina di famiglia e ha seguito un'ulteriore formazione in medicina funzionale, lavorando in numerosi lavori ospedalieri e comunitari, nonché in una comunità alternativa a Nimbin che lo ha esposto alla medicina nutrizionale, all'erboristeria e al parto in casa. Dal 2001 lavora nell'area di Byron Bay nel NSW, Australia, dove vive con la sua compagna, Caroline, ei loro tre figli. Serrallach attualmente esercita presso il centro di medicina integrativa, La Loggia della Salute , e il suo primo libro, La cura per l'esaurimento postnatale , è uscito ora daStampa.

Le opinioni espresse in questo articolo intendono mettere in luce studi alternativi e indurre alla conversazione. Sono le opinioni dell'autore e non rappresentano necessariamente le opinioni di goop e sono solo a scopo informativo, anche se e nella misura in cui questo articolo contiene i consigli di medici e medici. Questo articolo non è, né intende essere, un sostituto di consulenza medica, diagnosi o trattamento professionale e non dovrebbe mai essere invocato per una consulenza medica specifica.