Le quattro città del cibo americane più sottovalutate

Le discussioni sui migliori ristoranti d'America sono troppo spesso riassunte in sei parole: New, York, Los, Angeles, San e Francisco. O forse otto se ci si butta ad Austin e Seattle. Ma man mano che le fattorie si avvicinano sempre di più ai tavoli e più di noi attribuiscono importanza a esperienze che sembrano autentiche, le città più piccole stanno ricevendo nuova attenzione come destinazioni eccitanti e uniche. Ed ecco cosa possono offrire questi luoghi che mancano alle grandi città: un pasto davvero locale, unico. Forse è il pranzo su un'isola nel mezzo del Pacifico. Forse è la cena ai piedi degli Appalachi. Queste città sono relativamente sconosciute come destinazioni per il cibo, tranne che dalla gente del posto che mangia lì. Ed è esattamente ciò che amiamo di loro.

Asheville, Carolina del Nord

Circondata sia dalla Blue Ridge che dalle Great Smoky Mountains, Asheville è conosciuta come un'inaspettata oasi della Boemia nel sud. Anche con una popolazione che si aggira intorno agli 87.000 abitanti, qui fioriscono scene artistiche e culturali. Ed è una potenza alimentare regionale. Le fattorie familiari di generazioni di generazioni sono integrate da una nuova ondata di giovani chef che hanno recentemente aperto un negozio, ispirati dagli ingredienti di montagna rurale, come rampe selvatiche e fagioli cimelio, e dalla libertà che deriva dal lavorare al di fuori di un affollato, occupato... e molto più costosa: la città.

Asheville, Carolina del Nord

Mangiare: Uno dei posti migliori per vivere la versione di Asheville del nuovo Sud è in Stazione Gan Shan , che serve cibo di ispirazione asiatica con solo ingredienti di provenienza locale. Gli involtini di cavolo coreano con maiale stirato e sottaceti, cetriolo, ravanello e kimchi sono uno straordinario. Oltre alle Campanello notturno , piccoli piatti, come le frittelle di zucca e verbena e i funghi di gallina di bosco alla griglia con olio di sesamo e crema all'aglio, sono una testimonianza della buona fede degli Appalachi. Per il barbecue, Buxton Hall è il posto giusto per le sue costolette speziate e il pollo affumicato. E John Fleer, originario della Carolina del Nord, comanda rabarbaro , famosa per le sue cene domenicali, il cui menu cambia settimanalmente ma potrebbe includere piatti confortanti, come polpettone glassato con marmellata di pomodoro, insalata di patate con cipolle Vidalia arrostite a legna e salsa verde fagioli di cera e peperoni dolci.

Restare: Bunn House dispone di sole cinque camere accoglienti in un antico palazzo costruito nel 1905, ciascuna con pareti con mattoni a vista, una terrazza e un letto estremamente confortevole dotato di lenzuola Frette. È a pochi passi dal centro di Asheville, il che lo rende una comoda base di partenza (per la maggior parte, è un'ottima idea mangiare in città, ma resta a colazione: l'hotel offre una gustosa muesli senza glutine con latte di mandorla e caffè nelle mattine). In caso contrario, il Grande albergo boemo è una suggestiva struttura in stile capanna di caccia di 104 stanze vicino alla tenuta di Biltmore. Ha un'atmosfera kitsch e di ritorno al passato grazie all'abbondanza di tassidermia, enormi camini in pietra, colonne di teak finemente intagliate e molti accenti di seta e velluto. Non è per tutti, ma non puoi chiamarlo noioso.

Vedi/Fai: Terminato nel 1895 e commissionato da George Washington Vanderbilt II, il Casa Biltmore (parte di una tenuta di 8.000 acri) è uno dei migliori esempi rimasti di eccesso di età dell'oro. È un enorme castello in stile rinascimentale francese con 250 stanze e sessantacinque caminetti distribuiti su quattro acri di superficie. Il parco circostante è stato progettato da Frederick Law Olmsted (lo stesso architetto paesaggista che ha contribuito a creare il Central Park di New York City) ed è probabilmente la cosa più vicina che gli Stati Uniti hanno a un palazzo reale. Se esplorare la proprietà è una priorità, prendi in considerazione la prenotazione di una camera presso l'opulento Inn on Biltmore Estate, che viene fornito con accesso gratuito (e servizio navetta) alla casa e ai giardini.

alberghi nell'Upper East Side di New York
Asheville, Carolina del Nord

Maui, Hawaii

Va bene, quindi tecnicamente è più un'isola che una città, ma ultimamente Maui ha avuto molto interesse culinario. Sebbene le Hawaii non siano tradizionalmente conosciute come una destinazione gastronomica, sembra che negli ultimi anni agricoltori e chef qui si siano resi conto del Giardino dell'Eden su cui si trovano e abbiano dato la priorità a prodotti e ingredienti sostenibili di provenienza locale. Gran parte di esso proviene dalla regione rurale dell'Upcountry nel centro dell'isola, che ha anche una lunga storia come capitale di allevamento non ufficiale dello stato.

Maui, Hawaii

Mangiare: Uno dei nostri luoghi imperdibili è sempre La cucina e il negozio di torte di Leoda sulla costa occidentale dell'isola. Offre una vasta gamma di opzioni per il pranzo, dal salutare (verdure idroponiche miste con erbe e pomodori locali) al decadente (una torta setosa e ricca di crema di cocco). Un parente nuovo arrivato Maui che ha debuttato due anni fa nella valle rurale di Waikapu, il Mulino proviene dalla maggior parte degli ingredienti (avocado, carote, finocchio, papaia) dalla piantagione di sessanta acri del ristorante o da fattorie vicine, e non puoi sbagliare con il mahi-mahi, lo snapper o il tonno ahi pescati localmente. E a Kahului, ex Top Chef il concorrente (e locale delle Hawaii) Sheldon Simeon e sua moglie, Janice, hanno aperto Tetto di latta , una baracca di noodle senza pretese nel 2016, ed è diventato un tale successo che ha intenzione di aprire un nuovo locale nelle vicinanze quest'anno. Il menu renderà omaggio all'eredità filippina di Simeone, utilizzando solo ingredienti originari delle Hawaii. Per i super attenti alla salute, Mana Alimenti , nel piccolo paese di Paia, è il paradiso. Ricco di frutta e verdura biologica, questo è anche il posto dove venire per essenze floreali, erbe cinesi, oli essenziali e candele per aromaterapia. Vai presto: Paia ha anche una grande scena artistica, che è divertente da esplorare prima di cena.

Restare: Lo storico Lumeria Maui , in Upcountry, è solo la tregua rurale di cui hai bisogno per praticare la meditazione o prendere un corso di aromaterapia o conoscere la terra attraverso i suoi programmi di orticoltura. La bellezza e la serenità dell'isola attira yogi di tutte le discipline e da tutto il mondo, quindi controlla il calendario per i prossimi ritiri e workshop. Dall'altra parte dell'isola, Hotel Wailea è un elegante resort per soli adulti in mezzo ad alcuni degli immobili più eleganti delle Hawaii. O forse il mondo. A parte un'atmosfera di quieta serenità, ha una delle migliori piscine di Maui e viste incredibili che si estendono fino al mare, grazie alla sua posizione su una collina sopra la città di Wailea.

Vedi/Fai: Guidare la strada per Hana è considerato un po' turistico o il modo migliore per vedere le vere Hawaii. (In verità sono entrambi.) Sono cinquanta miglia da Kahului (l'aeroporto principale di Maui) a Hana sull'autostrada 36, ​​e giusto avviso: include alcune curve abbozzate. A seconda del traffico, il viaggio in auto è di poche ore, quindi è un'ottima gita di un giorno (in tal caso è meglio partire prima dell'alba). Ma questa avventura riguarda in gran parte il viaggio, il che significa prendersi il tempo per fermarsi e godersi tutto ciò che si sta passando, ovvero la magnifica costa di Maui, i ricchi paesaggi della foresta pluviale, le cascate, il fogliame tropicale e mille altre cose che ti faranno pensare di te stai guardando una cartolina. Ci sono anche due spiagge straordinarie vicino a Hana: la spiaggia di sabbia nera del Wai'anapanapa State Park, chiamata Pa'iloa, perché è uno spettacolo del genere, e Hamoa Beach, perché è ugualmente carina e relativamente facile da nuotare. Se vuoi fare un viaggio più grande, considera di pernottare ad Hana Travasa è una valida opzione per l'hotel e ci sono anche alcuni Airbnb divertenti nell'area circostante.

Maui, Hawaii

Portland, Maine

Anche se quell'altra Portland sulla costa occidentale sembra attirare tutta l'attenzione, quella del New England merita altrettanto amore. Soprattutto quando si tratta di scoprire l'incredibile ricchezza culinaria del Maine attraverso i ristoranti della sua città più grande. E no, non sono più solo piroscafi e involtini di aragosta. Portland si è evoluta per riflettere la sua popolazione sempre più diversificata e i giovani chef che sono venuti per provare cose che probabilmente non farebbero in una città più grande.

abbiamo avuto una vita passata
Portland, Maine

Mangiare: Eventide Oyster Co. , ad esempio, ha la sua versione del rotolo di aragosta, ma viene servito su panini cinesi al vapore. In La moglie del vagabondo , lo spazio incredibilmente fresco (dove le eleganti pareti nere e i moderni mobili da fattoria conferiscono a tutto un tocco sofisticato) è completato da un menu ricco di verdure e frutti di mare ideato dagli ex Brooklynisti Peter e Orenda Hale. Gli articoli includono scarola con finocchio, pan grattato e parmigiano e sgombro con fagioli di cera, patate novelle e rouille. Alimenti di rose è dove troverai i migliori bagel e lox a Portland (o tutto il Maine, se è per questo), mentre il Miele Zampa trae ispirazione dal Giappone, dall'Indonesia, dalla Cina, dalla Thailandia e, naturalmente, dal Maine. L'aragosta locale appena pescata viene utilizzata qui in piatti come wonton con dashi e funghi confit e curry con spaghetti di riso, torta di pesce, zucchine grigliate e kaffir.

Restare: Prende il nome da Francis Fassett, l'architetto che progettò l'edificio stesso nel 1881, il Hotel Francesco è una pittoresca residenza in mattoni a due piani nello storico quartiere del West End di Portland. Le sue quindici stanze sono moderne e minimaliste, in netto contrasto con la facciata del diciannovesimo secolo, ma in qualche modo funziona tutto. E il personale deve essere il migliore (o almeno il più cordiale) di Portland. Il nostro altro posto preferito per prenotare è il Danforth , che fungeva da nascondiglio del proibizionismo, alloggio episcopale e collegio prima di essere trasformato in un'elegante locanda nel 1993. La sua posizione, vicino a Congress Street, è perfetta per visitare il quartiere artistico e le gallerie, i negozi e i ristoranti di Portland.

corpo fisico e corpo spirituale

Vedi/Fai: Circa otto miglia a sud di Portland a Cape Elizabeth, Crescent Beach State Park fa una divertente gita pomeridiana a tema deserto. La spiaggia lunga un miglio da cui prende il nome è il Maine costiero dei tuoi sogni: sabbia bianca e dune erbose circondate da fitti boschi e sporgenze rocciose. Vieni qui per fare una proposta a qualcuno o semplicemente per scattare molte foto. È sbalorditivo. Oltre a uscire in spiaggia (porta una felpa, anche in estate, nel caso in cui le temperature siano fredde), ci sono molti sentieri per passeggiate nella natura e birdwatching. Non respingere nemmeno il Maine in inverno. Vale la pena visitare Cape Elizabeth durante la stagione nevosa per l'assoluta pace e tranquillità e le opportunità di sci di fondo e ciaspolate.

Portland, Maine

Foto per gentile concessione di www.visitportland.com

Milwaukee, Wisconsin

Sulle rive del lago Michigan, la città più grande del Wisconsin è spesso trascurata e all'ombra di Chicago, a sole novanta miglia di distanza. Ma è proprio a causa del suo status sotto il radar che i visitatori stanno ripensando a Milwaukee. I ristoranti deliziosamente senza pretese della città sono guidati da chef che sono venuti qui per aggirare l'affollata e più costosa scena culinaria di Chicago e che possono sfruttare appieno i terreni agricoli circostanti. Un fine settimana qui e imparerai che Milwaukee (e il Wisconsin in generale) è molto più di birra e latticini.

Milwaukee, Wisconsin

Mangiare: In una sala da pranzo semplice e senza fronzoli, Ardente presenta elegantemente il meglio del Wisconsin con svolazzi colorati: sunchokes arrosto con uova di trota e agrumi, tartare di manzo con uova alla diavola e midollo osseo, cheesecake al miso con composta di rabarbaro. Oltre a Walker's Point, Brasare è stato uno dei leader del rinnovato movimento biologico dalla fattoria alla tavola di Milwaukee quando è stato aperto otto anni fa. Conosciuto per i piatti in stile familiare (un piatto di coregone scottato intero, pescato localmente, grandi ciotole di funghi selvatici e risotto al pomodoro), Braise ospita anche cene all'aperto in estate e in autunno in piccole fattorie del Wisconsin. Naturalmente, la birra è ancora una grande specialità regionale, e sebbene sia ufficialmente a Muskego (a circa trenta minuti di auto a sud-ovest di Milwaukee) Birrificio Bass Bay vale la pena fare un viaggio per vedere come appare un moderno birrificio in questo stato ossessionato dalla birra (suggeriamo le pale ale o IPA). Anche se non ti piace la birra, l'ambiente in riva al lago è ridicolmente piacevole nei pomeriggi estivi. E nello storico quartiere di Third Ward, il più antico centro commerciale/magazzino di Milwaukee, ricostruito dopo un devastante incendio del 1892... il mercato pubblico è un hub di venditori di cibo locale e di specialità. Oltre agli articoli del mercato da asporto, puoi fermarti qui per un pasto (ci sono posti a sedere al secondo piano). Sono disponibili anche corsi di cucina.

Restare: Un magazzino trasformato in albergo, il Cavallo di Ferro dispone di un centinaio di camere a soppalco, alcune con vista sulla città e altre con vista sul cortile, il patio esterno e il salotto della struttura. La versione premium del loft si trova all'ultimo piano: soffitti di dodici piedi, bellissime pareti con mattoni a vista e travi industriali. L'altra camera principale da richiedere è il re dell'alcova d'angolo. Per una buona opzione di hotel nel Terzo Rione, ci piace Il viaggiatore di Kimpton , che è abbastanza chic da sembrare di proprietà indipendente, nonostante faccia parte di una catena.

Vedi/Fai: Non potremmo mettere insieme alcun tipo di itinerario di Milwaukee senza menzionare il Museo d'arte di Milwaukee , che conserva opere che vanno dal XV secolo ai giorni nostri. La collezione Georgia O'Keeffe qui è una delle più grandi (O'Keeffe è cresciuto nel Wisconsin). Il Padiglione Quadracci, che è stato aggiunto al museo nel 2001, è uno straordinario progetto di 142.050 piedi quadrati di Santiago Calatrava che ricorda contemporaneamente una grande cattedrale gotica e un'imponente nave. Le sue ali si chiudono e si aprono in risposta ai cambiamenti della velocità del vento: è incredibile da guardare. Che tu sia uno storico dell'arte o meno, questo è semplicemente un bel posto dove trascorrere un pomeriggio. Persino il parcheggio, un luogo frequente di pubblicità di automobili.

Milwaukee, Wisconsin